Coltiva il più grande cespuglio di basilico in un vaso con questa guida passo passo

Hai avuto problemi a coltivare il basilico ? Se hai riscontrato questo problema, non sei solo. Incontro spesso questa lamentela nella comunità del giardinaggio.

Il basilico ha esigenze di coltivazione specifiche. È diverso da molte erbe resistenti al freddo come aneto, coriandolo e prezzemolo. Il basilico è un’erba con esigenze di coltivazione simili a pomodori, cetrioli e zucca, tutte colture amanti del calore.

Dopo aver coltivato il basilico per molti anni e aver sperimentato ripetuti fallimenti e successi, ho scoperto cosa funziona per coltivarlo.

In questo post tratterò l’arte di coltivare un abbondante cespuglio di basilico in un vaso !

1. Seleziona il vaso giusto

Questo è fondamentale per la crescita ottimale del tuo cespuglio di basilico. Cerca un contenitore grande con buoni fori di drenaggio per evitare ristagni d’acqua. Un vaso di almeno 30 cm di diametro e profondità dovrebbe fornire spazio sufficiente affinché le radici possano crescere e diffondersi.

2. Utilizzare terriccio di qualità

Seleziona un terriccio di alta qualità che sia ben drenato e ricco di materia organica. Evita di usare il terreno del giardino perché può compattarsi e ostacolare la crescita delle radici. Il terriccio giusto garantirà che il tuo basilico riceva i nutrienti e l’aerazione necessari per una crescita sana.

3. Trova un luogo adatto

Il basilico prospera in condizioni calde e soleggiate. Scegli una posizione per il tuo vaso che riceva almeno 6-8 ore di luce solare al giorno. Se vivi in una zona dal clima caldo, valuta l’idea di fornire un po’ d’ombra pomeridiana per evitare che la pianta appassisca.

4. Piantare semi o piantine di basilico

Hai due opzioni per iniziare il tuo cespuglio di basilico : piantare semi o usare piantine. Se si utilizzano i semi, seminarli direttamente nel terriccio a una profondità di circa 6 mm. Per le piantine, trapiantarle con cura nel vaso, facendo attenzione a non disturbare le radici.

5. Irrigazione

Il basilico preferisce l’umidità costante ma non ama rimanere in terreni impregnati d’acqua. Innaffia la pianta quando la parte superiore del terreno è asciutta al tatto. Fare attenzione a non esagerare con l’acqua, poiché ciò può portare al marciume radicale. L’uso di un annaffiatoio o di uno spruzzatore delicato su un tubo può aiutare a prevenire la compattazione del terreno.

6. Fecondazione

Per incoraggiare una crescita robusta, nutri il tuo cespuglio di basilico con un fertilizzante liquido bilanciato ogni due o tre settimane durante la stagione di crescita (dalla primavera all’inizio dell’autunno). Seguire le istruzioni del produttore per la dose corretta, poiché un’eccessiva concimazione può danneggiare la pianta.

7. Pizzicatura e potatura

Il pizzicamento e la potatura regolari sono essenziali per stimolare una crescita del basilico più folta e sana. Pizzica le prime due serie di foglie quando la pianta è alta circa 6 pollici. Ciò favorisce la ramificazione e impedisce al basilico di eziolarsi.

8. Fornire supporto

Man mano che il cespuglio di basilico cresce, potrebbe diventare troppo pesante e incline a cadere. Considera l’idea di fornire supporto con un paletto o una canna di bambù legati in modo lasco allo stelo principale. Ciò contribuirà a mantenere la pianta in posizione verticale e a prevenire danni.

9. Parassiti e malattie

Fai attenzione ai comuni parassiti del basilico, come afidi e acari. Ispeziona regolarmente le foglie per eventuali segni di infestazione. Se noti qualche problema, tratta la pianta con un sapone insetticida naturale o olio di neem per tenere lontani i parassiti.

10. Raccolto

Una volta che il cespuglio di basilico avrà raggiunto dimensioni considerevoli, puoi iniziare a raccogliere le foglie. Pizzica o taglia le singole foglie o taglia gli steli interi appena sopra un nodo (dove le foglie si uniscono allo stelo) per incoraggiare la crescita continua. Ricorda di raccogliere non più di un terzo della pianta alla volta, permettendole di continuare a prosperare.