Coltivare i mirtilli : due semplici metodi per una crescita di successo

Nella guida di oggi esploreremo come piantare i mirtilli che puoi trovare al supermercato in due modi semplicissimi. La differenza fondamentale tra questi metodi sta nel numero di semi che possiamo far germinare. Anche se entrambi gli approcci produrranno piante rigogliose, è essenziale ricordare che meno concorrenti avranno i semi alla nascita, più piante di successo raccoglieremo. In entrambi i metodi, puntiamo ai mirtilli più grandi disponibili, poiché forniranno i semi migliori. Esamineremo ogni passaggio in dettaglio per garantire che le tue piante di mirtilli fioriscano.

Metodo 1 : estrazione dei semi con polpa

 

  1. Selezione dei migliori mirtilli : inizia selezionando i mirtilli più grandi che puoi trovare nel negozio. Anche se potrebbero non essere molto grandi, queste bacche serviranno come base per le tue future piante.
  2. Estrazione dei Semi : Per estrarre i semi, aprire i mirtilli ed eliminare con attenzione la polpa. Questo processo ci fornirà semi puliti pronti per la semina.
  3. Preparazione alla competizione : con questo metodo creeremo un ambiente competitivo per i semi, coinvolgendo principalmente i funghi. Per fare ciò, aggiungi una generosa quantità di acqua nel contenitore, riempiendolo circa a metà. L’obiettivo è creare un ambiente umido affinché i semi possano germogliare.
  4. Consentire la separazione : lasciare riposare il contenitore per un po’, consentendo ai semi più pesanti di affondare sul fondo. A questo punto inizieremo ad estrarre la linfa che si forma, insieme ad un po’ di polpa rimasta. I semi verranno lasciati indietro.
  5. Separare la polpa dai semi : continua a sciacquare via la polpa, lasciando dietro di te solo i minuscoli semi. La polpa rimanente contiene zuccheri che attirano i funghi, che competeranno con i semi del mirtillo durante la germinazione.
  6. Asciugare i semi : mettere i semi puliti su un tovagliolo di carta ad asciugare. Una volta accuratamente asciugati e puliti, questi semi possono essere conservati fino a un mese prima di piantare.

Metodo 2 : Piantagione diretta di semi

    

  1. Selezione e preparazione del terreno : scegli un contenitore con coperchio per questo metodo. Utilizzare un terreno ben compostato, assicurandosi che sia sciolto e ben aerato. Una ventilazione adeguata è essenziale per le radici quando le minuscole piante iniziano a germogliare.
  2. Piantare i semi : distribuire uniformemente i semi sulla superficie del terreno. Fai attenzione alle variazioni nelle dimensioni dei semi, separando i semi più grandi se necessario. Questo passaggio ti consente di avere un migliore controllo sulla selezione delle piante fin dall’inizio.
  3. Creazione di umidità : cospargere delicatamente l’acqua sui semi, assicurandosi che il terreno rimanga umido ma non saturo. Copri il contenitore per mantenere l’umidità, che aiuta il processo di germinazione.
  4. Fornire luce e calore : posiziona il contenitore in un’area ben illuminata e calda all’interno della tua casa. Una luce adeguata è fondamentale per la germinazione e il calore accelera il processo di crescita.

Leave a Comment