Come coltivare le arachidi in casa : una guida passo passo

Coltivare arachidi in casa può essere un progetto di giardinaggio gratificante e divertente. Non solo le arachidi sono uno spuntino delizioso e nutriente, ma sono anche affascinanti da coltivare. In questa guida dettagliata ti guideremo attraverso l’intero processo di coltivazione delle arachidi nel tuo cortile o giardino. Dalla selezione dei semi di arachidi giusti alla raccolta delle tue arachidi, ci pensiamo noi.

Materiali di cui avrai bisogno :

  1. Semi di arachidi (arachidi crude e non trasformate con guscio)
  2. Un orto o un contenitore
  3. Compost organico
  4. Cazzuola da giardino
  5. Fertilizzante organico
  6. Guanti da giardino
  7. Annaffiatoio o tubo flessibile
  8. Pacciame
  9. Segnalibri da giardino
  10. Misure di controllo dei parassiti (se necessario)

Passaggio 1 : selezionare i semi di arachidi giusti

Inizia scegliendo semi di arachidi di alta qualità e non trattati. Puoi trovare arachidi crude e non trasformate nel tuo negozio di alimentari locale. Assicurati che non siano arrostiti, salati o trattati chimicamente in alcun modo. Puoi anche acquistare i semi di arachidi in un negozio di articoli da giardinaggio oppure online.

Passaggio 2 : germinazione dei semi di arachidi

  1. Mettere a bagno i semi di arachidi : mettere i semi di arachidi in una ciotola d’acqua e lasciarli in ammollo per 24 ore. Ciò aiuta ad ammorbidire il rivestimento del seme e ad accelerare la germinazione.
  2. Pianta i semi : dopo l’ammollo, pianta i semi a una profondità di circa 1-1,5 pollici nel tuo orto o contenitore. Distanziali di circa 4 pollici l’uno dall’altro in file e mantieni le file a circa 24 pollici di distanza.
  3. Preparazione del terreno : assicurati che il terreno sia ben drenante, sciolto e ricco di materia organica. Mescolare compost e fertilizzante organico per migliorare la fertilità del terreno.

Passaggio 3 : prendersi cura delle piante di arachidi

  1. Irrigazione : mantenere il terreno costantemente umido ma non impregnato d’acqua. Le arachidi necessitano di circa 1-1,5 pollici di acqua a settimana, soprattutto durante le fasi di fioritura e formazione dei baccelli.
  2. Pacciamatura : coprire il terreno con uno strato di pacciame per trattenere l’umidità ed eliminare le erbacce. Questo aiuta a evitare che le arachidi marciscano nel terreno umido.
  3. Concimazione : applicare un fertilizzante organico bilanciato durante la semina e di nuovo quando le piante iniziano a fiorire.
  4. Potatura : man mano che le piante di arachidi crescono, potrebbero sviluppare troppi rami. Potarli per incoraggiare una crescita sana e massimizzare la produzione di arachidi.

Passaggio 4 : raccolta delle arachidi

  1. Pianifica il raccolto : le arachidi sono generalmente pronte per il raccolto circa 120-150 giorni dopo la semina, a seconda della varietà e delle condizioni di crescita.
  2. Verifica la disponibilità : per verificare se le arachidi sono pronte per la raccolta, scava delicatamente una pianta e ispeziona i baccelli. Avrebbero dovuto diventare maturi, di colore scuro ed essere paffuti.
  3. Raccolta : scavare con cura l’intera pianta, scrollando di dosso il terreno sciolto. Togliete le arachidi dalla pianta e lasciatele essiccare al sole per un giorno o due.
  4. Cura le arachidi : lascia asciugare le arachidi all’aria per circa due o tre settimane, assicurandoti che siano protette dalla pioggia.
  5. Conservazione : conserva le arachidi raccolte in un luogo fresco e asciutto in un contenitore traspirante, come un sacchetto a rete o un cestino poco profondo.

Coltivare arachidi in casa è un’esperienza piacevole e gratificante. Con i semi, il terreno e le cure giusti, puoi produrre le tue arachidi fresche e croccanti. Allora perché non provarlo e godersi la soddisfazione degli snack fatti in casa ? Buon giardinaggio delle arachidi !

Ispirato da questo ? Condividi l’articolo con i tuoi amici !

Leave a Comment