Come fertilizzare le ortensie per fioriture più grandi e migliori

Le ortensie vengono coltivate per le loro grandi foglie succulente, la loro utilità nella coltivazione in zone ombreggiate e, soprattutto, per le loro grandi fioriture a forma di mophead.

Ottenere fioriture più grandi e migliori è il vantaggio finale, facile da ottenere con le giuste condizioni e un po’ di fertilizzante.

Come regola generale, le ortensie crescono meglio se alimentate con un fertilizzante a lenta cessione due volte l’anno in primavera e all’inizio dell’autunno. Questo è per la manutenzione generale, non necessariamente per ottenere fioriture più grandi.

È necessaria un’alimentazione extra da metà a tarda primavera in modo che le fioriture estive siano al meglio. La frequenza dell’alimentazione sarà determinata dalla scelta del fertilizzante utilizzato.

Scelte dei fertilizzanti

Concimi chimici vs Concimi organici

I fertilizzanti sintetici, sebbene derivati da minerali naturali, vengono spesso manipolati per raggiungere rapidamente le concentrazioni necessarie per una buona crescita delle piante. Preparate in laboratorio, queste formulazioni sono realizzate appositamente per il beneficio della pianta e normalmente non per migliorare la struttura del terreno.

I fertilizzanti organici si basano sulla degradazione naturale degli organismi viventi come piante e letame animale. Nei fertilizzanti organici fabbricati, i prodotti vengono anche manipolati mediante compostaggio, sterilizzazione, macinazione e miscelazione in modo che il prodotto finale sia facile da usare.

Questo prodotto a base di carbonio viene rilasciato nel terreno attraverso i microbi, il che lo rende più un ammendante che un alimento per le piante, ma ha comunque un effetto sulla crescita delle piante. I fertilizzanti organici non sono concentrati come le formulazioni chimiche, ma fanno bene alla salute generale del giardino.

Fertilizzanti floreali specializzati

Esistono in commercio prodotti specificatamente formulati per piante da fiore come azalee, rododendri, camelie, gardenie e ortensie. Questi sono i migliori da scegliere per fioriture più grandi e migliori.

Il rapporto tra i nutrienti per questi prodotti è tipicamente di circa 1 parte di azoto (N), 3 parti di fosforo (P) e 2 parti di potassio (K). Questa formula è progettata per produrre fiori più grandi e colorati. Disciolto in acqua, viene tipicamente utilizzato come nutrimento fogliare e del terreno per arrivare alle radici, applicato ogni 7-14 giorni (a seconda del prodotto).

Questi fertilizzanti vengono generalmente utilizzati durante la fase di allegagione per aumentare il numero di boccioli e la dimensione dei fiori. I germogli si depositano sul legno vecchio da metà estate fino all’autunno. Aumentare l’alimentazione durante questo periodo aiuterà con le fioriture nella stagione successiva.

Questo fertilizzante di Jacks Classic è il rapporto perfetto da applicare alle tue piante di ortensie in erba. Vedi il prezzo su Amazon qui .

Numeri NPK

Un fertilizzante bilanciato contiene parti uguali di azoto, fosforo e potassio. Include anche una serie di oligoelementi, noti come micronutrienti, di cui le piante necessitano in quantità minori. Questi includono elementi come boro, ferro, manganese, zinco e altri.

Per fioriture più grandi e migliori, è essenziale una maggiore quantità di fosforo nel rapporto NPK. Ad esempio, 10-20-10 ha il doppio della quantità di fosforo rispetto a azoto e potassio.

Anche gli altri ingredienti, utilizzati anche in concentrazione minore, hanno un lavoro da svolgere. L’azoto è essenziale per la crescita delle foglie, mentre il potassio rende forti gli steli e le radici e trasporta i nutrienti attraverso le piante. Senza questi, il ciclo dei nutrienti nella pianta si interromperà.

Tipi di ortensie e loro requisiti specifici

Esistono circa 75 specie di ortensie nel mondo, ma solo sei di esse sono comunemente coltivate nei giardini domestici. Ciascuno ha anche un fabbisogno di fertilizzanti leggermente diverso, quindi assicurati di conoscere la tua specie prima di iniziare.

Ortensia macrophylla

Chiamata anche ortensia a foglia larga, questa varietà ha oltre 600 cultivar denominate ed è di gran lunga la specie più popolare. Queste piante fioriscono a fine primavera e all’inizio dell’estate, potenzialmente rifiorendo a fine estate. I fiori sono generalmente blu, rosa o bianchi ma possono anche essere rossi e viola.

Il pH del terreno è un buon indicatore del colore che verranno prodotti i fiori. I fiori saranno naturalmente rosa, ma se nel terreno è presente alluminio e il pH è 5,5 o inferiore, i fiori diventeranno blu. Esistono prodotti a base di ortensie blu che contribuiranno ad aumentare l’acidità del terreno e ad aumentare l’alluminio o lo zolfo. Anche un pacciame di corteccia di pino o torba andrà bene.

Le ortensie coltivate in un terreno con un pH compreso tra 5,5 e 6,5 possono essere viola, rosa, blu o una combinazione di tutti questi colori. Per mantenere più fiori rosa, prova ad aggiungere calce al terreno. Le ortensie dai fiori bianchi di solito rimangono bianche in qualsiasi terreno.

Queste piante affamate dovrebbero essere nutrite ogni 6 settimane con un fertilizzante bilanciato dall’inizio della primavera fino al rallentamento della crescita nel tardo autunno. A seconda del colore dei fiori che desideri, scegli una formula più ricca di fosforo per mantenere il rosa ed esaltare il colore.

Se preferisci il blu, usa una formula a basso contenuto di fosforo e ad alto contenuto di potassio che può aiutare a intensificare il colore blu. In alternativa, usa un mangime specifico per ortensie come indicato. Generalmente, per le migliori fioriture, è meglio un regime di alimentazione coerente.

Ortensia arborescens

fleur

Questa pianta è chiamata anche Ortensia selvatica o Ortensia liscia, originaria degli Stati Uniti orientali. Queste piante dovrebbero essere coltivate in almeno 4-6 ore di luce solare e, anche se possono prendere un po’ d’ombra, la loro fioritura sarà migliore con più sole.

Esistono varietà rosa di questa pianta, ma le più popolari sono di gran lunga le cultivar a fiore bianco come “Annabelle” e “Invincibelle”. Questa specie necessita di concimazione in primavera con una formula come 15:30:15 che contiene il doppio del fosforo per favorire fioriture grandi e luminose.

Ortensia panicolata

Conosciuta anche come Panicle Hydrangea, questa ortensia ha fiori a forma conica ed è più resistente al freddo rispetto ad altri tipi. È l’ortensia più facile da curare. Preferisce infatti non essere nutrito troppo perché ciò potrebbe produrre steli più deboli.

Concimare con un rapporto NPK equilibrato 10:10:10 in primavera sarà sufficiente per ottenere i fiori migliori. Assicurati che le piante siano posizionate in un’area che riceva 6 ore di sole al giorno e all’ombra nei climi più caldi nel pomeriggio. I fiori sono generalmente bianchi ma possono anche assumere un mix di toni rosa e rossi man mano che invecchiano.

Ortensia quercifolia

Questa è l’ortensia di Oakleaf, chiamata così per le sue foglie a forma di foglia di quercia. Ha origine negli Stati Uniti sudorientali e cresce nelle zone 5-9. Ciò copre un buon intervallo, escludendo solo le regioni settentrionali più fredde e quelle meridionali più calde. 

Questo grande arbusto trarrà beneficio da un fertilizzante ricco di fosforo, come 15:30:15. Applicare in primavera per favorire una migliore fioritura.

I fiori sono a forma di cono e sbocciano da metà primavera a metà estate. Questi fiori bianchi assumono sfumature di rosa, viola, rosso e arancione man mano che la stagione continua. Preferiscono un po’ di sole per avere buone prestazioni, ma staranno meglio anche con un po’ d’ombra nei climi più caldi.

Ortensia anomala subsp. peziolare

L’ ortensia rampicante è uno dei pochi vitigni in circolazione. Questo tipo di ortensia può arrampicarsi per 30-80 piedi e 3-5 piedi di larghezza. Cresciuto al sole o all’ombra, è piuttosto resistente, piantato nelle zone 4-8. L’Ortensia rampicante fiorisce in primavera ed estate, producendo fiori bianchi con sfumature crema e gialle.

Nutri le ortensie rampicanti alcune volte durante la stagione di crescita. In primavera e di nuovo all’inizio dell’estate, utilizzare un fertilizzante bilanciato 10:10:10 per una buona crescita e fioritura.

Ortensia serrata

L’ortensia di montagna, originaria del Giappone e della Corea, preferisce il clima più caldo ed è suscettibile ai danni del freddo. Come l’Hydrangea macrophylla , i colori dei fiori dipenderanno dalla composizione del terreno. I fiori saranno più rosa nei terreni alcalini e più blu nei terreni acidi. Possono anche essere sfumature intermedie e persino bianche.

Utilizza un fertilizzante a lenta cessione ricco di fosforo come 15:30:15 in primavera per assicurarti di ottenere le migliori fioriture in tarda primavera e in estate.

Cose da considerare

Il fertilizzante non è l’unica cosa che garantisce fioriture forti. Queste condizioni sono essenziali anche per una fioritura forte:

  • Scegli la cultivar corretta per il tuo clima.
  • Preparare bene il terreno prima di piantare con i nutrienti adeguati.
  • Mantenere il terreno umido ma ben drenante.
  • Scegli la posizione corretta in giardino per la varietà scelta, assicurandoti che ricevano abbastanza sole e abbastanza ombra per le loro esigenze.

Oltre a ciò, tieni il passo con la manutenzione, come la potatura e l’irrigazione adeguate, tutte essenziali per ottenere il massimo dalle tue piante.

Leave a Comment