Ecco 10 consigli per abbellire con successo il tuo giardino

Progettare il tuo nuovo giardino è un processo complesso. Dove posizionare i percorsi ? Come nascondere la brutta costruzione di fronte ? Come scegliere le piante ? Tutte queste domande e molte altre emergono durante la creazione del progetto. È necessario considerare sia gli aspetti pratici che quelli estetici e il comfort del luogo, definire dove posizionare i fiori, gli spazi abitativi con i mobili da giardino e ottimizzare uno spazio giardino limitato. Ecco alcune idee per guidarti nella tua attività !

 

Come sistemare il tuo giardino ?

 

 

Suggerimento n. 1 per abbellire il tuo giardino : pensa alla circolazione

I percorsi tra i diversi punti di accesso e l’ingresso, l’orto o anche la piscina devono essere ben segnalati e logici . Nella maggior parte dei casi sono rettilinee, ma le linee curve allargano lo spazio e portano più vita e armonia.

I passaggi pedonali e gli attraversamenti pedonali si integreranno meglio se i materiali scelti che li costituiscono saranno in armonia con le costruzioni già esistenti : ghiaia, pietre naturali o ricostituite, lastre, gradini giapponesi, ecc.

Il vialetto principale , che conduce dall’ingresso alla casa, deve essere relativamente largo (1,50 m, soprattutto se si prevede di utilizzare un tagliaerba) e realizzato in materiale pratico, antiscivolo e resistente. Se necessario seguire la linea del terrazzo per una visuale più armoniosa.

I corridoi secondari possono essere più flessibili in termini di materiale e forma. Sono in armonia con la vegetazione che li circonda.

Anche il vialetto è importante . Si differenzia dai percorsi pedonali per la sua larghezza, compresa tra 3 e 4,50 m, e per la sua resistenza.

 

Suggerimento n. 2 – Definisci gli spazi abitativi

  • La terrazza : collega la casa e il giardino . Proporzionato alle sue dimensioni, si armonizzerà anche con la sua forma. La sua posizione è scelta tanto per il facile accesso dalla casa quanto per la sua esposizione al sole. Generalmente accoglie mobili da giardino, che si tratti del tavolo da giardino e delle sue sedie da giardino o dei mobili da giardino. A seconda della configurazione del locale, o nel caso di un piccolo giardino, può fungere anche da spiaggetta per la piscina o per la spa gonfiabile, può poi, se possibile, essere suddiviso in due spazi, uno per i pasti , vicino ad un barbecue o ad una plancha , l’altro per rilassarsi e nuotare. Una cucina da esterno , anche se non è uno spazio essenziale, è molto gradevole e permette di trascorrere la quasi totalità delle giornate estive all’aperto.

Lo sapevate ? Gamm vert ti propone un’ampia scelta di mobili da giardino sul suo negozio online. Scopri i mobili da giardino

  • Il prato : parco giochi o luogo speciale per sdraiarsi, spazio di circolazione o collegamento tra aiuole, il prato è multifunzionale. È quindi importante definirne preventivamente la destinazione, per selezionare la miscela di erbe che meglio si adatterà all’utilizzo del futuro prato. I luoghi di difficile accesso verranno invece riempiti con piante tappezzanti che non richiederanno lo sfalcio.
  • Luoghi di riposo : sparsi qua e là nel giardino, sono luoghi privilegiati. La buona idea : crea delle zone relax nel tuo giardino con un pergolato o una pergola che riparino dal calore del sole e che possano essere decorate con piante profumate. Il rumore dell’acqua è uno dei più rilassanti che ci siano, perché non installare una piccola fontana ? Per quanto riguarda la tradizionale casetta da giardino , perché non utilizzarla come un piccolo soggiorno semi-esterno, protetto da pioggia, vento e sguardi indiscreti ?

 

La nostra selezione di mobili da giardino:

 

Considera l'idea di allestire spazi diversi nel tuo giardino

 

  • Spazio bambini : il giardino non dovrebbe essere interamente dedicato agli adulti (almeno se è sufficientemente spazioso). Pensate a casette in legno e ad altri giochi per bambini che permetteranno anche ai vostri bimbi di far proprio questo spazio all’aperto.

Suggerimento n.3 – Proteggiti da occhi indiscreti

Finestre che si affacciano direttamente sul giardino, una strada che lo costeggia, qualsiasi vista sul giardino è un problema da risolvere per godersi questo luogo privato in tutta tranquillità. Le soluzioni sono numerose: claustra, pannelli modulari, pareti, separazioni vegetali, ecc. Si possono piantare siepi o alberi per proteggere le persone dalla vista. Un ingresso al giardino che si apre direttamente sulla strada può essere isolato da una recinzione, da una piccola tettoia o da arbusti opportunamente posti davanti all’ingresso.

Tuttavia, affrontarsi non è necessariamente fastidioso, o lo è solo in parte. Le specie persistenti o decidue saranno più o meno protettive. Puoi scegliere di proteggere solo una parte del tuo giardino, ad esempio la zona circostante la piscina o il terrazzo.

La siepe ha inoltre il notevole vantaggio di essere anche un buon frangivento!

 

Proteggiti da sguardi indiscreti con schermi per la privacy come il bambù

 

I bambù sono molto adatti perché crescono velocemente e alti, sono sempreverdi e rimangono visivamente molto leggeri.

Suggerimento n. 4: fai buon uso della forma

A seconda della sua forma, un giardino non meriterà la stessa disposizione.

  • I giardini lunghi sono ideali per giocare con le prospettive. Per ingannare l’occhio, creare corridoi relativamente ampi.
  • I giardini quadrati preferiscono un’organizzazione attorno al loro centro, evitando però di centrare il percorso per non ridurre visivamente gli spazi verdi.

Giocare sui livelli in ogni caso porta una certa dinamica all’insieme e allarga lo spazio.

 

Suggerimento n. 5: nascondi i luoghi antiestetici

I rifiuti, il compost , il parcheggio, sono luoghi che meritano di rimanere invisibili. Per le strutture alte si preferisce l’ installazione di tralicci e rampicanti sempreverdi , altre possono essere nascoste da un’aiuola o da una casetta da giardino .

 

Consiglio n°6- Scegli piante adatte al clima

Per sistemare il tuo giardino con le piante , è saggio sceglierle in base al loro ambiente futuro.

Per fare ciò, inizierai con un’attenta osservazione dell’intero giardino. Dove sono le zone soleggiate e le zone d’ombra in estate e in inverno? Che tipi di terreno (sabbioso, argilloso, humus , ecc.) si trovano lì?

La manutenzione sarà solo più semplice. Nelle regioni meridionali aride , privilegiare le specie mediterranee o esotiche, che resistono alle temperature, al vento e alla mancanza d’acqua. I giardini situati in zone montuose incontrano un ambiente rigido, freddo, pioggia, neve. Il clima oceanico , mite e piovoso, può ospitare un gran numero di piante, che però devono resistere agli spruzzi del mare e alla salsedine. Ben adattate al clima, le vostre piante da esterno manterranno una salute migliore e richiederanno risorse ragionevoli.

Ricordatevi inoltre di scegliere piante che svolgano un ruolo: incorniciare una bella vista, nascondere gli esterni, coprire pareti nude, ecc.

Intorno al vialetto principale, installa piante persistenti e di facile manutenzione, che ti permetteranno di mantenere il tuo ingresso sempre molto ordinato, soprattutto se scegli un pacciame estetico e molto efficace per queste piante per limitare la crescita di erbe indesiderate.

Suggerimento n.7 – Ottimizza lo spazio

Piccoli giardini

Questi giardini, soprattutto nelle aree urbane, sono spesso complessi da realizzare: forme strane o lunghe, cemento o altri vincoli.

 

I piccoli giardini possono essere più difficili da abbellire

 

  • Usare pochi colori e materiali alleggerirà visivamente lo spazio.
  • Scegli i mobili da balcone per sfruttare al meglio lo spazio.
  • Preferire siepi basse che limiteranno l’effetto di partizione.
  • Crea aree nascoste , angoli e fessure che ti permetteranno di sfuggire agli occhi indiscreti, in spazi ricchi di verde.
  • Evita le piante ben potate che servono solo a ricordare l’onnipresenza di linee rette e muri.
  • Il fondo del giardino è nascosto da arbusti, muretti e mobili.
  • Installa “punti” che attirino l’attenzione , fontana, panchina, casetta da giardino, facendoti dimenticare la ristrettezza e l’isolamento del luogo. Collocati regolarmente ai lati di un giardino piccolo e lungo, ne ridurranno le ristrettezze
  • Sfrutta la verticalità installando piante rampicanti su tralicci o pergolati. Pianta alberi fastigiati, alti e stretti, che attirano lo sguardo verso il cielo.
  • I colori giocano anche sulla percezione dello spazio : il blu, posto in fondo al giardino, lo allargherà e lo allontanerà, proprio come i colori chiari sul pavimento e sulle pareti.

Lo sapevate ? Il blu, soprattutto se sfumato, allontana oggetti o paesaggi, un trucco molto utilizzato in pittura. Osservate un paesaggio limpido, segnato sullo sfondo da una linea di rilievi (la famosa “linea blu dei Vosgi” di Jules Ferry). Noterete inevitabilmente che la nitidezza di questi rilievi, la distanza, è attenuata da una leggera nebbia grigio-azzurra. Questa nebbia bluastra è causata da diverse molecole (in particolare i terpeni) emesse nell’aria dalla vegetazione, da tutte le piante, per modificare l’atmosfera. Queste molecole hanno tutti i tipi di funzioni: filtrare la radiazione solare, respingere i predatori, ecc. L’emissione di molecole nell’atmosfera da parte delle piante è molto maggiore delle emissioni umane.

I giardini in pendenza

Sistemare il proprio giardino esterno quando è in pendenza non è semplice. Realizzare terrazzi utilizzando muretti è la soluzione ideale per questo tipo di giardino.

A seconda della pendenza i lavori potranno richiedere l’intervento di professionisti. Le scale forniscono un facile accesso ai diversi livelli.

Una zona relax situata nella parte superiore del giardino offre una vista mozzafiato mentre le sedute poste nella parte inferiore beneficiano di grande privacy.

La scelta delle piante non è diversa da quella di un giardino pianeggiante, tuttavia le piante da copertura sono particolarmente adatte per riempire velocemente gli argini. Arbusti e aiuole aggiungeranno volume. E tutta questa vegetazione aiuterà a stabilizzare questi pendii.

 

Suggerimento n.8 – Non trascurare gli aspetti pratici

Gli impianti di irrigazione e illuminazione , la casetta da giardino per riporre gli attrezzi sono dettagli importanti, che vanno pensati contestualmente al resto del layout anche se la loro installazione è prevista in un secondo momento. La serra da giardino è una delle sistemazioni pratiche, ma può anche essere molto estetica e attirare l’attenzione.La scelta della posizione richiede una certa riflessione.

Più facile sarà vivere e mantenere il tuo giardino, più ti piacerà stare lì!

 

Suggerimento n. 9 – Riparati dal sole

Pergole e pergolati offrono molteplici possibilità di funzioni, disposizione e decorazione. La loro struttura semplice può essere appoggiata ad un muro per ombreggiare una zona, installata come transizione tra il giardino e la casa, per formare un passaggio riparato. Coperto da un materiale moderno, da una tela o da un pergolato decorato con piante, è un luogo di riposo e di condivisione che trova collocazione su un terrazzo, ma anche attorno ad una piscina, in un angolo o nell’incavo di un rigoglioso massiccio.

 

La pergola è una soluzione perfetta per proteggersi dal sole

 

  • La pergola è una struttura fissata alla casa, composta da 2 montanti e un “tetto”.
  • Il pergolato è indipendente e può essere installato ovunque nel giardino. Ne esistono di vari tipi, ma il più delle volte sono sfoderabili, in tela e dotati di tende.

Naturalmente, oltre a questi rifugi fissi, non dimenticare l’indispensabile parasole , che, come le soluzioni precedenti, ha un ruolo estetico oltre che utile.

 

Consiglio n°10 – Piantate aiuole, bordure e orti

Il motivo del giardino, le piante si uniscono:

  • in ciuffi che ammorbidiscono i contorni, apportano colore e freschezza e attirano lo sguardo. Le aiuole sono fondamentali anche per strutturare un giardino delimitando i diversi spazi.
  • in aiuole che ne delimitano i contorni e li rendono meno piatti.
  • in vasi e fioriere che forniscono un altro tipo di volume e che hanno il vantaggio di essere facili da spostare.
  • in aiuole ben allineate oppure mescola le piante per uno stile molto più naturale e spontaneo, ispirandoti agli orti della permacultura.

Prediligete forme libere per dare al vostro giardino un aspetto più naturale e selvaggio, oppure forme regolari per un aspetto più “ordinato”.

Più lo spazio è piccolo , più sarà importante abbinare piante a fioritura sfalsata, sempreverdi e fogliame decorativo, per godere di uno spazio bello tutto l’anno.

Gli stili del giardino sono vari : contemporaneo, classico, giardino del prete, giardino zen, stile inglese, naturale. Sceglierai le piante e la loro collocazione in base allo stile desiderato.

Quando scegliete le piante (possibilmente dopo aver realizzato una pianta in scala del giardino), visualizzatele quando hanno raggiunto la dimensione adulta, l’effetto sarà molto diverso!

Il giardino è uno spazio da vivere a pieno titolo, anche se in certi periodi dell’anno è un po’ disabitato! Organizzare correttamente il proprio giardino è quindi di fondamentale importanza, sia in termini di comfort che di abitabilità. Deve essere allo stesso tempo piacevole e pratico, criteri che dipendono interamente dalle vostre abitudini, dal vostro modo di vivere e dai vostri gusti. E prima pensate a definirne uno stile, la scelta dei materiali, delle piante e dei mobili sarà molto facilitata!

Leave a Comment