Ecco finalmente dei trucchi infallibili per rimuovere lo sporco dai vostri vassoi

Se non sapete come pulire i vostri vassoi da forno dalle macchie tenaci, ecco alcuni trucchi per rimuovere il calcare preservando i materiali.

Molte volte ci si trova ad affrontare il problema di cibi incollati e croccanti sul fondo della pentola dopo aver cucinato al forno, ma non sempre è una catastrofe. Potreste non notare subito che il cibo è attaccato al fondo della pentola mentre cucinate, ma lo scoprirete solo quando servirete e troverete il vassoio sporco. Non c’è nulla di impossibile o insolubile : noi di Mammeincucina abbiamo la soluzione per voi. Ecco alcuni trucchi per eliminare lo sporco dai vassoi e farli tornare a brillare.

Lavare Teglie(Crédit photo : Adobestock)

  1. ### Come pulire i vassoi sporchi : trucchi rapidi e infallibili
    L’obiettivo di tutti noi è liberarci dello sporco ostinato quando ci troviamo con vassoi sporchi. Si sa che può richiedere tempo, sforzo e molto detergente, soprattutto se si rischia di danneggiare le pentole. Ma è sempre vero che basta seguire alcuni trucchi per rimuovere anche lo sporco più ostinato dai vassoi preservando i materiali stessi.

Innanzitutto, va fatta una precisazione : i vassoi vanno lavati in modo diverso a seconda del materiale, se sono antiaderenti saranno certamente molto più delicati di quelli in acciaio. Esaminiamo la questione nel dettaglio.

  • Dopo aver tolto il cibo dal vassoio e averlo servito, rimuovete i residui alimentari con della carta assorbente. Il passo successivo è quello di mettere subito dell’acqua calda nel vassoio, in modo da ammorbidire lo sporco e rimuoverlo facilmente. Aggiungete un po’ di detersivo per piatti per facilitare la pulizia successiva. Dopo circa un’ora, procedete con una spugna morbida per rimuovere lo sporco incrostato. Questo trucco è ideale per le pentole in vetro e antiaderenti ; Per quelle in acciaio potete utilizzare una spugna o una spazzola con un po’ di detergente. Dopo aver pulito più volte, sciacquate con acqua fredda corrente e asciugate.

Come alternativa al comune detersivo per piatti, ecco un altro metodo. Mettete in una pentola una miscela di acqua calda, sale grosso e succo di limone e lasciate agire per un’ora prima di pulire con una spugna morbida. Un altro trucco efficace è quello del bicarbonato di sodio e della carta forno. Distribuite uniformemente un po’ di bicarbonato di sodio sul fondo della pentola, quindi bagnate un foglio di carta forno e coprite tutta la superficie. Lasciate agire per alcune ore, assicurandovi che la carta forno non si asciughi troppo.

  • In ogni caso, rimuovete il bicarbonato di sodio con della carta assorbente e lavate il vassoio con acqua corrente, una spugna o una spazzola morbida e del detersivo per piatti per pulire bene la superficie. Questo rimedio è particolarmente efficace per i vassoi da forno.

Se dopo la pulizia come descritto avete ancora il forte odore di pesce, potete versare una miscela di acqua, succo di limone e sale grosso sul fondo della pentola, se non gradite l’odore di aceto. Lasciate agire per 15 minuti, quindi pulite con una spugna e sciacquate con acqua tiepida corrente. Con questo metodo potete eliminare rapidamente il cattivo odore dalla pentola dopo aver cucinato pesce.

Ricordate sempre che per facilitare la rimozione dello sporco ostinato è necessario lasciare dell’acqua nella pentola, in modo che lo sporco si ammorbidisca e si possa rimuovere facilmente, evitando di strofinare energicamente i vassoi e rischiare di graffiarli.

Leave a Comment