“Il segreto che gli idraulici nascondono: un risparmio incredibile per te!”

Per un filtro fai da te vi serviranno 2 prodotti : una spugna d’acciaio, le spugne argentate usate per pulire le pentole e uno spago.
Tagliare la spugna in modo che entri bene nello scarico ma non lo ostruisca. L’ideale è ottenere una forma leggermente allungata che abbia punti più prominenti sui lati.

La spugna di metallo, il segreto degli idraulici Legate
poi la spugna con uno spago in modo che sia ben fissata e non scivoli nei tubi. L’altra estremità della corda verrà fissata alla griglia della doccia. Prestate molta attenzione a tre cose in particolare, e cioè che la spugna non ostruisca lo scarico facendo risalire l’acqua, che sia ben legata e che sia abbastanza grande da svolgere la funzione di filtro.

In questo modo, ogni volta che solleverai la griglia che copre lo scarico della doccia, porterai con te anche la spugna attaccata allo spago e potrai rimuovere eventuali residui che potrebbero essere finiti nei tubi, rischiando di intasarli. Ciò preserverà gli scarichi più a lungo e non dovrai ricorrere agli impianti idraulici troppo spesso

Il segreto degli idraulici che fa risparmiare un sacco di soldi. Semplice, veloce ed economico, ecco di cosa si tratta.

Schiuma di alluminio nello scarico
Se parliamo di pulizia e soprattutto di manutenzione della casa, sono molte le soluzioni che si possono attuare in autonomia, evitando così di spendere soldi rivolgendosi agli idraulici. In particolare, il mantenimento degli scarichi e la manutenzione ordinaria permette di evitare di spendere soldi per problemi di intasamento. Quindi vediamo come prevenire un problema da soli.

Manutenzione
degli scarichi Prendersi cura degli scarichi del bagno è fondamentale per mantenere il corretto funzionamento dell’impianto idraulico ed evitare problemi molto seri, come tubi intasati, o anche odori sgradevoli e perdite di acqua sporca. Per prendersi cura degli scarichi è senza dubbio necessario effettuare una pulizia regolare.

È importante pulire regolarmente il lavandino, la vasca e la doccia per prevenire l’accumulo di sapone, capelli e altri detriti che possono intasare le tubature. È possibile utilizzare prodotti specifici per la pulizia delle tubazioni, facilmente reperibili nei supermercati. Un altro fattore spesso sottovalutato è il corretto utilizzo degli scarichi. È importante evitare di gettare nel lavandino, nella vasca e nella doccia sostanze che potrebbero intasare le tubazioni, come fango, capelli, residui che non si sciolgono in acqua e oggetti solidi.

Scarico della doccia sporco
Evitare inoltre l’uso di troppi prodotti chimici aggressivi come candeggina, calcare e altri prodotti simili che possono danneggiare i tubi e causare corrosione. Esistono numerosi rimedi naturali per pulire e mantenere gli scarichi del bagno, come l’uso di aceto bianco, bicarbonato di sodio e acqua bollente. Questi prodotti sono delicati e non danneggiano l’impianto idraulico, ma sono comunque efficaci nell’eliminare i blocchi.

È inoltre essenziale utilizzare una copertura o un filtro per gli scarichi del bagno per evitare l’accumulo di capelli e altri detriti. Questi dispositivi sono economici e possono essere facilmente rimossi per la pulizia. In questo articolo vedremo come realizzare un filtro fatto in casa, che può farti risparmiare un sacco di soldi.

Il segreto degli idraulici per mantenere in buono stato gli scarichi
Un filtro di scarico è senza dubbio un’ottima soluzione per evitare che materiali non idonei finiscano nelle tubazioni. Oltre alla classica griglia, che si trova ad esempio sotto la doccia, si può utilizzare un filtro interno, perché la griglia stessa lascia passare molti residui o addirittura peli e capelli.

Per un filtro fai da te vi serviranno 2 prodotti : una spugna d’acciaio, le spugne argentate usate per pulire le pentole e uno spago.
Tagliare la spugna in modo che entri bene nello scarico ma non lo ostruisca. L’ideale è ottenere una forma leggermente allungata che abbia punti più prominenti sui lati.

La spugna di metallo, il segreto degli idraulici Legate
poi la spugna con uno spago in modo che sia ben fissata e non scivoli nei tubi. L’altra estremità della corda verrà fissata alla griglia della doccia. Prestate molta attenzione a tre cose in particolare, e cioè che la spugna non ostruisca lo scarico facendo risalire l’acqua, che sia ben legata e che sia abbastanza grande da svolgere la funzione di filtro.

In questo modo, ogni volta che solleverai la griglia che copre lo scarico della doccia, porterai con te anche la spugna attaccata allo spago e potrai rimuovere eventuali residui che potrebbero essere finiti nei tubi, rischiando di intasarli. Ciò preserverà gli scarichi più a lungo e non dovrai ricorrere agli impianti idraulici troppo spesso.

 

Leave a Comment