Materasso sporco e pieno di macchie, il rimedio naturale per eliminarle

Materasso sporco e macchiato

Se vuoi prenderti cura di una buona igiene, è essenziale pulire regolarmente il tuo materasso. Certo, puoi farlo fare da un professionista, ma può essere un po’ costoso.

Pulizia del materasso

Mantenere il tuo materasso pulito e privo di acari e cattivi odori è fondamentale per la tua salute. Nonostante possa sembrare incredibile, senza una regolare manutenzione e pulizia, il tuo materasso potrebbe accumulare una grande quantità di acari, batteri e funghi, che condivideranno il tuo letto con te. Questo accumulo può avere un impatto significativo sulla tua salute, causando allergie e problemi cutanei.

Per mantenere il tuo materasso pulito, senza macchie e al riparo da insetti indesiderati, segui i consigli e i trucchi che ti proponiamo di seguito. Scoprirai che è più semplice di quanto sembri e la tua salute e la qualità del tuo sonno ne trarranno notevoli benefici.

Rifai il letto ogni mattina

Per chi si chiede se è necessario  rifare il letto ogni mattina , la risposta è sì, ma con alcune sfumature.

Secondo  studi recenti è meglio non rifare il letto subito dopo essersi alzati.

Materasso sporco

Si consiglia di attendere almeno due ore per questo. In questo modo, il calore e l’umidità che si sono accumulati nel letto durante la notte vengono dissipati ed evitiamo di generare un paradiso buio, umido e caldo all’interno del letto, ideale per la crescita di acari, funghi e altri.

Un’altra pratica importante per garantire l’igiene del materasso è aprire le finestre prima di rifare il letto per almeno 30 minuti, anche se l’ideale sarebbe circa un’ora e scuotere lenzuola e cuscini durante la preparazione del letto.

Dovresti anche cambiare le lenzuola ogni 1-2 settimane.

Rimozione delle macchie di sangue dal materasso

Tra le diverse formule che possono essere utilizzate per pulire le macchie di sangue dal materasso, la migliore è quella dell’acqua ossigenata, poiché la scompone.

Per fare questo, hai solo bisogno di un panno o un dischetto di cotone imbevuto di acqua ossigenata.
Quindi  strofina la macchia per alcuni minuti e lasciala  riposare finché il materasso non si asciuga (non è necessario risciacquare).

Pulire con acqua ossigenata

Qualcosa da ricordare è che il perossido di idrogeno ha potere sbiancante, quindi se il tuo materasso ha qualche colore, è meglio testarlo prima su un’area piccola e nascosta per assicurarsi che non mangi il colore.

Rimuovere le macchie di sudore con aceto bianco

Per applicarlo comodamente, è bene mettere l’aceto  in una bottiglia spray , quindi spruzzare l’aceto sul materasso e lasciarlo agire per circa cinque minuti.

Succo di limone

Quindi cospargere con  bicarbonato di sodio  e attendere che il composto smetta di sfrigolare e si asciughi. Continuare a rimuovere i residui di prodotto utilizzando un aspirapolvere.

Se l’odore dell’aceto è troppo forte (ricordate che dopo qualche ora l’odore scompare), potete utilizzare una  miscela di acqua e limone.

Macchie di muffa sul materasso

Il bicarbonato di sodio  è molto efficace nel rimuovere l’umidità perché ha proprietà essiccanti, antisettiche e antibatteriche.

Bicarbonato di sodio

In un contenitore di plastica aggiungete 250 grammi di bicarbonato di sodio con 5 gocce di  tea tree oil o olio essenziale di tea tree, uno  dei migliori disinfettanti naturali.

Stendete poi il composto sul materasso e  lasciatelo agire per un’ora.
Infine, lo sporco rimasto aderente al bicarbonato viene aspirato con un aspirapolvere.