Ma cosa può fare esattamente la salvia per noi ? Te lo spieghiamo in questo articolo.

12 Benefici della Salvia

Questa pianta dalle lunghe foglie verdi può essere utilizzata in un gran numero di situazioni. Eccone 12.

1) Riduce le vampate di calore

La salvia è ricca di benefici per le donne in menopausa. Aiuta infatti a combattere uno dei principali inconvenienti di questo periodo : le vampate di calore.

Durante la menopausa, le ovaie smettono di funzionare, determinando un calo degli estrogeni nel corpo. Questo calo provoca uno squilibrio ormonale, che dà origine a vampate di calore. Tuttavia, la salvia contiene fitoestrogeni, che aiutano a compensare il calo per ritrovare un certo equilibrio.

Grazie a ciò, la salvia aiuta a ridurre la frequenza delle vampate di calore, ma anche a limitarne l’intensità.

Per farlo basta preparare un infuso di salvia , o a base di foglie essiccate oppure con olio essenziale di salvia .

2) Combatte la sudorazione eccessiva

Altro problema legato alla menopausa (ma non solo !), la sudorazione eccessiva può essere limitata dall’azione della salvia. Grazie all’acido ursolico che contiene, può infatti regolare la traspirazione.

Per farlo potete bere un infuso al giorno o decidere anche di farci il bagno ! È possibile infatti preparare un bagno alla salvia seguendo lo stesso principio dell’infuso.

Per preparare questo bagno dalle proprietà medicinali iniziate versando in una pentola due litri d’acqua e portate a bollore. Aggiungete una ciotola di foglie di salvia e lasciate bollire per dieci minuti. Poi filtrate il tutto per recuperare solo il liquido infuso e versatelo nell’acqua del bagno. Non ti resta che goderti il tuo momento di relax, lasciando che la salvia faccia il suo lavoro !

Attenzione, la salvia non fermerà completamente la sudorazione, il che sarebbe dannoso per la salute. Permette solo di regolarlo, di tornare a un livello normale.

3) Aiuta la digestione

La salvia svolge un ruolo importante nella digestione. Innanzitutto favorisce la digestione dopo un pasto, soprattutto quando era troppo abbondante. Ma non è tutto.

Grazie alle sue proprietà antispasmodiche, la salvia aiuta anche ad alleviare i crampi allo stomaco e il gonfiore. Inoltre, riduce i gas intestinali.

Per tutto questo, bevi semplicemente un infuso di salvia dopo il pasto, o quando compaiono i dolori.

È se avete bisogno di stuzzicare l’appetito prima del pasto, anche la salvia può aiutarvi !

4) Lenisce il mal di gola

Grazie alle sue proprietà astringenti, antisettiche e antinfiammatorie, la salvia è molto efficace per alleviare il mal di gola . Riduce significativamente l’infiammazione alla gola, ma aiuta anche a rafforzare il sistema immunitario.

Per alleviare il mal di gola con la salvia, sono a vostra disposizione due soluzioni. Il primo è berlo sotto forma di infuso. Il secondo è fare dei gargarismi, preparando il proprio collutorio . In questo caso, aggiungete qualche goccia di aceto all’infuso di salvia e sciacquatevi la bocca prima di sputarlo.

5) Contribuisce all’igiene orale

Oltre che alla gola, la salvia fa molto bene anche alla bocca in generale, e più in particolare alla sua igiene. Combatte così i batteri che causano la placca dentale e che attaccano le gengive.

Inoltre, la salvia ha il potere di sbiancare i denti e troverai molti dentifrici che la contengono. Ma se vuoi usare la salvia nella sua forma naturale, puoi: basta strofinare le foglie fresche sui denti.

6) Promuove la guarigione

Grazie alle sue proprietà antisettiche, la salvia è molto efficace anche sulle ferite, sia che si tratti di una piccola ferita che di un qualsiasi taglio.

Per beneficiare delle sue proprietà curative munitevi di foglie fresche di salvia. Quindi, dopo aver pulito la ferita con acqua e sapone e averla asciugata, è sufficiente posizionare le foglie sulla ferita. Copri tutto con una benda e cambiala ogni giorno.

7) Allevia le punture di insetti

Sulla pelle, la salvia aiuta anche ad alleviare il prurito e il dolore causato dalle punture di insetti. Per fare questo, prendi delle foglie di salvia fresca e strofinale sulla puntura.

Potete anche utilizzare il suo olio essenziale versandolo su un dischetto di cotone, che poi passerete sulla puntura.

8) Combatte la forfora e abbellisce i capelli

La salvia ha anche benefici cosmetici. Può quindi fare miracoli sui capelli.

La salvia, infatti, non solo è molto efficace contro la forfora, ma aiuta anche a restituire lucentezza e colore ai capelli.

Per combattere la forfora prendete un cucchiaino di olio di mandorle dolci e aggiungeteci cinque gocce di olio essenziale di salvia. Mescola tutto. Dopo aver lavato i capelli con il vostro shampoo abituale, massaggiate bene il cuoio capelluto con questa miscela di mandorla e salvia, prima di risciacquare.

Per restituire lucentezza e vitalità ai tuoi capelli, prepara un infuso di foglie di salvia. Poi filtrate il composto per eliminare solo il liquido, e versatelo sui capelli durante il risciacquo. Per una maggiore efficacia aggiungi timo e rosmarino al tuo infuso.

9) Rende la pelle più bella

La salvia ha molti effetti anche sulla pelle.

Innanzitutto è noto per combattere la pelle grassa. Per fare questo preparate un infuso di salvia, filtratelo e lasciatelo raffreddare. La sera, dopo aver deterso il viso, versare l’infuso su un dischetto di cotone e passarlo sul viso.

Può anche essere usato per combattere la carnagione opaca e avere un bell’aspetto. In questo caso versate 6 gocce di olio essenziale di salvia in circa 25cl di acqua tiepida e utilizzate il vostro composto per detergere il viso.

La salvia è presente anche in diverse creme antietà perché aiuta a rallentare la formazione delle rughe.

10) Fa bene alla memoria

La salvia aiuta a potenziare la memoria a breve termine. Ad esempio, è molto pratico prima di sostenere un esame, soprattutto perché aiuta anche a ridurre lo stress.

Ma non è tutto. Se assunta quotidianamente, la salvia aiuterebbe anche a combattere l’Alzheimer. Infatti, uno studio ha dimostrato che un trattamento con la salvia può migliorare leggermente la memoria dei pazienti affetti da Alzheimer.

11) Allevia la faringite

Grazie alle sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie, la salvia aiuta ad alleviare il dolore causato dalla faringite combattendo l’infiammazione della gola e della faringe.

Per farlo vi basterà preparare un infuso di salvia e utilizzarlo come gargarismo una volta che sarà diventato tiepido. Ripeti più volte al giorno.

12) Aiuta a curare l’herpes labiale

Combinata con l’olio essenziale dell’albero del tè, la salvia aiuta a prevenire lo sviluppo dell’herpes e aiuta a guarirlo. Per fare questo, mescola 2-3 gocce di olio essenziale di melaleuca e olio essenziale di salvia in un po’ di olio vegetale e applica la miscela sul brufolo.

In quale forma si dovrebbe consumare la salvia?

Oltre a tutti i rimedi esterni di cui abbiamo appena parlato, sapevi che esistono tanti modi per aggiungere la salvia alla tua dieta?

Potete, prima di tutto, preparare una tisana. Per questo avete a disposizione due soluzioni: preparare un infuso di salvia a base di foglie di salvia, fresche o essiccate, oppure preparare una tisana con olio essenziale di salvia.

Per l’infuso, il procedimento è piuttosto semplice: mettere 3 foglie di salvia fresca o tra 1 e 1,5 g di foglie di salvia essiccate in un bicchiere e versarvi sopra dell’acqua calda . Lasciare riposare per dieci minuti, quindi filtrare il liquido per recuperare l’acqua infusa. Per beneficiare dei benefici della salvia, bere da uno a tre infusi al giorno.

Nel caso della tisana con olio essenziale di salvia , bisognerà poi riempire una tazza con acqua calda e versarvi dentro da 2 a 3 gocce di olio essenziale. Bevi questa bevanda fino a 3 volte al giorno.

Ma la tisana non è l’unico modo per consumare la salvia. Anzi, è delizioso anche in moltissimi piatti. Può essere ad esempio aggiunto a salse, ripieni o brodi, mescolato alle insalate, guarnito con verdure o addirittura condito con carni. È particolarmente apprezzato con le carni grasse, non solo per il gusto che offre ma anche per la sua capacità di migliorare la digestione. Ma la cosa più sorprendente è che risulta essere molto appetitoso anche in alcuni dolci.

Ecco due deliziose e facili ricette a base di salvia.

1) Burro di salvia

Il burro alla salvia è ottimo sulla pasta o sulle carni. Per realizzarlo, avrai bisogno di:

  • circa 20 foglie di salvia
  • 250 g di burro non salato
  • 2 cucchiai di vino bianco o succo di limone, a vostra scelta

Lavate le foglie di salvia poi mettetele in padella con il burro. Cuocere fino a quando il burro si sarà sciolto e dorato. Aggiungete poi il vino bianco o il succo di limone e, se necessario, salate e pepate. Versare la salsa sulla pasta o sulla carne.

Se volete una salsa dalla consistenza più soda e cremosa potete anche mescolare tutti gli ingredienti senza prima sciogliere il burro.

2) Pasta Pomodoro e Salvia

La salvia è molto utilizzata nella cucina mediterranea, dove è particolarmente apprezzata sulla pasta. Ecco qualcosa per portare il sud nel tuo piatto.

Per due persone avrete bisogno di:

  • Qualche foglia di salvia
  • 125 ml di passata di pomodoro
  • Una manciata di pomodorini
  • 1 spicchio d’aglio
  • Pasta da 180 g a scelta
  • Olio d’oliva
  • Parmigiano
  • Sale e pepe

Iniziate tagliando l’aglio a dadini e tritando la salvia. In una padella calda versare un filo d’olio e aggiungere l’aglio e la salvia. Scaldate il tutto per qualche minuto mentre cuocete la pasta in un’altra padella. Aggiungete poi i pomodorini tagliati a pezzetti e fate mantecare ancora qualche minuto prima di versare nella padella la passata di pomodoro. Mescolare bene e aggiungere un po’ di sale e pepe se necessario. Una volta cotta la pasta, aggiungetela nella padella e mescolate.

Servire con parmigiano grattugiato.

Quali precauzioni bisogna prendere quando si consuma la salvia?

Come molte cose buone, la salvia va consumata con moderazione!

Se assunto come tisana, si consiglia vivamente di non assumerlo per più di 10 giorni e di attendere tre settimane tra un trattamento e l’altro. Inoltre, le tisane non dovrebbero essere consumate dai bambini, dalle donne incinte e che allattano, nonché dalle persone che soffrono di epilessia o di cancro al seno. Nel caso di un infuso, non consumare più di 15 g di foglie di salvia al giorno, altrimenti si rischia di avvertire effetti collaterali come vampate di calore, vertigini e convulsioni.

Per quanto riguarda l’olio essenziale di salvia, non può essere utilizzato dai bambini, dalle donne incinte e dalle persone con epilessia o ipertensione. Inoltre, se soffri di qualche condizione medica, ti consigliamo di consultare il tuo medico prima di iniziare a utilizzare l’olio essenziale di salvia.

Infine, se utilizzi la salvia esternamente, limita l’uso ad una sola settimana.

E tu, usi la salvia per curare alcuni tuoi disturbi?