Orchidea : come avere una bella fioritura e mantenere la pianta in buona salute ?

È molto facile prendersi cura delle orchidee se si seguono le regole di base del giardinaggio. Non richiedono molta manutenzione e, se te ne prendi cura, possono diventare rapidamente una bella pianta per decorare i tuoi interni. Questa pianta, simbolo di fertilità, rallegrerà i vostri interni con i suoi fiori a forma di farfalla. Tuttavia, per mantenere una bella pianta da interno e ottenere una fioritura ottimale, è necessario sapere come coltivarla.

Ecco alcuni consigli naturali per piantare correttamente le vostre orchidee in casa e mantenerle a lungo termine. Avrai bellissime piante da fiore e bellissimi fiori sulle tue orchidee.

Limone, il miglior alleato per un’orchidea

orchidée

Per questa bellissima pianta d’appartamento, niente è meglio del limone per coltivarla. Le orchidee sono piante da fiore che amano l’acidità. Per avere radici e fogliame sani, il limone è il miglior alleato delle vostre orchidee. È perfetto per pulire le foglie e prevenire la proliferazione di funghi alle radici. Inoltre, il limone può fungere da insetticida naturale grazie ai suoi principi attivi disinfettanti che spaventeranno tutti gli insetti e gli altri roditori fogliari. Soprattutto perché il limone è ricco di potassio e vitamina C che favoriscono la fioritura delle orchidee. Tuttavia è fortemente sconsigliato versare il limone direttamente sulla pianta. L’acido citrico presente nel limone potrebbe danneggiare questa pianta perenne.

Come usare il limone su un’orchidea?

mantenere le orchidee

Primo metodo: hai bisogno di limone, acqua e cotone. Versare l’equivalente di dieci gocce di succo di limone in una ciotola contenente 200 ml di acqua. Prendi un dischetto di cotone che imbeverai in questa miscela di acqua e limone e poi strizzalo. Passate poi delicatamente il cotone quasi asciutto sulle foglie della vostra orchidea per pulirle. Non si dovrebbe vedere acqua scorrere lungo le foglie. Si consiglia di effettuare questa operazione solo una volta alla settimana. Aiuta a respingere gli insetti come le cocciniglie.

Secondo metodo: Versare l’equivalente di tre gocce di succo di limone in una bottiglia spray contenente 200 ml di acqua e agitare bene la bottiglia per amalgamare il tutto. Puoi quindi spruzzare la miscela sulla base della tua pianta d’appartamento. Questo metodo aiuta anche a tenere lontani gli insetti che si insinuano nelle radici della pianta d’appartamento e quindi a prevenire le malattie. Si consiglia di mettere le orchidee in un vaso di plastica trasparente per poterne controllare le radici. Puoi utilizzare questo suggerimento una volta al mese per mantenere la tua pianta.

Dove posizionare un’orchidea in casa?

orchidee diurne

Le orchidee dovrebbero essere collocate in una stanza luminosa. Crescono meglio se esposti alla luce solare. Puoi metterli vicino a una finestra in modo che non siano esposti alla luce del giorno diretta. Se decidi di spostare le tue piante d’appartamento, ci sono delle precauzioni da prendere. Nel caso delle orchidee, ad esempio, è bene evitare di maneggiarle quando stanno formando i boccioli. Questo cambiamento potrebbe far sì che la sua fioritura si interrompa bruscamente e si otterranno fiori appassiti. Queste piante possono anche formare foglie a forma di fisarmonica. Ecco perché, quando metti la tua pianta d’appartamento in un luogo, dovresti lasciarla il più a lungo possibile. Evita di mettere l’orchidea davanti alla porta del balcone se sei abituato ad aprirla per ventilare l’interno.

Quando dovresti innaffiare un’orchidea?

orchidea acquatica

Sei quasi pronto per prenderti cura della tua orchidea e dedicarle tutte le attenzioni necessarie per una fioritura ottimale e per ottenere bellissimi fiori bianchi. Ora l’orchidea è un fiore che ama l’umidità. Quindi non è necessario innaffiarlo eccessivamente. È più probabile che muoia per eccessiva irrigazione piuttosto che per siccità. Si consiglia di annaffiarla con acqua piovana o come spiegato precedentemente con acqua e limone perché non tollera l’acqua dura. Poiché queste piante apprezzano l’umidità, puoi inumidire le foglie e gli steli abbastanza spesso con un nebulizzatore lasciato a temperatura ambiente. Se la tua orchidea fiorisce, annaffiala ogni dieci giorni. Se non è ancora in fiore si può aspettare anche quindici o venti giorni.

In conclusione, le orchidee richiedono poca manutenzione ma hanno bisogno di luce. Per stimolare la loro crescita, puoi sempre aggiungere del fertilizzante azotato alle tue orchidee. Durante i periodi invernali evitate di posizionare la vostra orchidea vicino a un termosifone. Amano l’umidità e temono il caldo.

Leave a Comment