Orchidea morta, basta un pizzico per riportarla in vita

Orchidea morta e opaca : aggiungi un pizzico di questo ingrediente naturale per resuscitarla e darle una seconda vita.

Orchidea con foglie e fiori dai colori opachi ? Come rendere la pianta più rigogliosa e sana ? Basta aggiungere un pizzico di qualunque ingrediente trovi nella tua dispensa per ressuscitarlo immediatamente. Scopri cosa aggiungere alla tua pianta perenne e come farla prosperare.

Orchidea con foglie ingiallite : quali sono le cause ?

Orchidea con foglie ingiallite e fiori appassiti ? Accade spesso che il sistema immunitario di questa pianta ornamentale si indebolisca. Le foglie ingialliscono e i fiori appassiscono. L’ingiallimento delle foglie delle orchidee è causato dal ristagno idrico causato da annaffiature troppo frequenti. Anche la luce solare diretta e troppo intensa, la mancanza di fertilizzante, danni meccanici e parassiti sono cause di indebolimento dell’orchidea. Le orchidee subiscono un processo di indebolimento e invecchiamento, durante il quale le foglie ingialliscono e seccano.

 

Il ristagno d’acqua tra le foglie porta alla proliferazione di spore fungine, batteri e agenti patogeni che attaccano il fusto dell’orchidea provocando il marciume apicale. Un altro motivo per cui l’orchidea potrebbe avere le foglie ingiallite è l’utilizzo di substrato vecchio e degradato. Un altro problema legato all’indebolimento dell’orchidea è la troppa luce.

Orchidea indebolita : aggiungi un cucchiaino di questo ingrediente

C’è un ingrediente facilmente reperibile nella credenza della cucina che può essere utilizzato per rafforzare il sistema immunitario della pianta perenne. Stiamo parlando del glucosio, che può essere diluito in acqua e può essere utilizzato come fertilizzante per nutrire le orchidee.

Le stesse radici della pianta sono predisposte ad assorbire sostanze dolci, ma non bisogna eccedere in quantità poiché la funzione è quella di invertire il processo osmotico e provocare la disidratazione della pianta.

Quindi è bene aggiungere un po’ di glucosio al terreno, ma è bene fare attenzione a non eccederlo poiché questo potrebbe favorire la proliferazione di batteri e spore di funghi.

Questo dovrebbe essere fatto su base mensile. Molti vivaisti consigliano di aggiungere un po’ di latte, che può servire anche per pulire le foglie, renderle lucide e togliere la polvere dalle foglie e dai fiori della pianta. Il latte scaduto può avere una seconda vita e può essere utilizzato come fertilizzante naturale.

Orchidea morta con foglie ingiallite : altri buoni consigli

Oltre ad utilizzare il glucosio, per rafforzare il sistema immunitario della pianta perenne, è bene curare la pianta perenne ad una temperatura relativamente mite. Un errore comune che commettono tutti è quello di porre questa cultivar a diretto contatto con la luce solare, ma i raggi del sole bruciano foglie e fiori.

Per questo motivo è bene posizionare questa pianta perenne all’ombra dove i raggi del sole arrivano indirettamente. Anche la scelta del vaso gioca un ruolo importante per la buona crescita di questa pianta.

È importante optare per un vaso trasparente, che permetta di monitorare la salute e la crescita delle radici. Anche il fattore umidità gioca un ruolo importante per la crescita sana dell’orchidea : il livello di umidità ideale dovrebbe essere pari al 60% dei punti : questa elegante pianta ama vivere in cucina o in bagno.